Media
50 minuti
Primo piatto
Merluzzo

Ingredienti

  • 1/2 confezione di Polenta Valsugana Classica
  • 720 ml di acqua
  • un pizzico di sale

Farcitura

  • pan grattato
  • olio di semi per la frittura
  • 300 gr di baccalà
  • foglie di menta
  • 300 gr di piselli

Porzioni

3Porzioni

Per questa ricetta abbiamo utilizzato

Polenta valsugana

la Classica

ma puoi utilizzare la tua polenta preferita

Preparazione

Per prima cosa, lasciate a mollo il baccalà in un recipiente con acqua in modo che perda il sale in eccesso per circa 24 ore, cambiando l’acqua almeno 2 volte.

Occupiamoci degli arancini: in una pentola portare a ebollizione l’acqua, aggiungere il sale e versare la Polenta Valsugana classica. Mescolate per bene, aiutandovi anche con una frusta per circa 8 minuti. Lasciate raffreddare la polenta in una ciotola grande. A questo punto dividete la polenta in 6 parti (andiamo a creare 6 arancini). Prendete una parte per volta, schiacciatela nel palmo della mano per ottenere un disco.

Tagliate a pezzi il baccalà e cucinatelo. Portate ad ebollizione dell’acqua non salata in una pentola, quindi immergetevi i pezzi di baccalà e lasciateli cuocere per 5/10 minuti (più lo farete bollire, più sarà facile da sfilettare). Scolate, asciugate bene i pezzi di baccalà e sfilacciateli.

Farcite gli arancini: prendete i dischi, ponete al centro i pezzi di baccalà sfilacciato e richiudete la pallina di polenta, cercando di dare la forma proprio di un arancino con la punta affusolata. Passateli in un po’ di pan grattato e friggeteli in olio caldo in una padella ben profonda fino a che risulteranno di color dorato. Scolateli, tamponateli con uno scottex e posateli in un piatto.

Infine, cuocete i piselli in padella oppure al microonde. Versateli in un frullatore con un pizzico di sale e delle foglie di menta. Frullate fino a creare una cremina. Se troppo densa, aggiungete un po’ di acqua. La crema dovrà essere abbastanza liquida.

Create il piatto: adagiate la cremina di piselli e menta sul fondo del piatto e sopra ci ponete l’arancino (se nel frattempo si è raffreddato, riscaldatelo un po’ a microonde). Tenete a parte alcune foglioline di menta da guarnizione.